Come funzionano le bici elettriche

Non sai come funzionano le bici elettriche ma vorresti approfondire l’argomento? Sei arrivato nel posto giusto, al momento giusto.

Le cosiddette ebike sono dei mezzi ibridi con un motore (appunto elettrico), che serve unicamente a supporto a fronte di uno sforzo muscolare (nonché quello della pedalata).

Se anche tu credi che esistano dei mezzi elettrici che ti consentano di muoverti senza alcun (seppur minimo )sforzo fisico, allora sappi che ti stai sbagliando.

Come funzionano le bici elettriche? Motore e durata delle batterie

Tornando al nostro tema, ovvero su come funzionano le bici elettriche, ci piacerebbe soffermarci un attimo sul suo motore. Esso può essere di due tipologie: brush (con spazzole), o brushless (senza spazzole).

Vediamo nei dettagli la differenza:

  1. Brush: si tratta di motori elettrici più robusti, che garantiscono una durata più lunga rispetto a quelli senza spazzole. Di contro però, a causa dei componenti pesanti, essi faranno da attrito riducendo la resa elettrica.
  2. Brushless: al contrario di quanto sopra citato, senza le spazzole il motore elettrico riuscirebbe ad avere maggior resa grazie all’assenza di attrito.

A proposito del funzionamento delle bici elettriche e del suo motore, è bene che tu sappia che il limite massimo è pari a 25 km/h.

Il motore si attiva nel momento in cui i sensori posti vicino ai pedali, avvertono il piede e dunque azionano automaticamente il meccanismo elettrico che ti consente di poterti muovere con il mezzo.

Funzionamento di una e-bike in uso: come si comporta?

Con una bicicletta elettrica (dopo aver visto come funziona), potrai percorrere molti più chilometri rispetto ad una tradizionale. Questo perché avrai compreso, come il motore elettrico ti dia una spinta aggiuntiva al tuo sforzo.

Ci sono motori però (dipende dalla tipologia che comprerai), in grado di fornirti un supporto in più, grazie alla sua forza motrice più efficiente rispetto a quelli dei competitors.

Ciò ti consentirà di poter pedalare più velocemente ed effettuare delle salite più ripide impiegando il minor sforzo fisico. Un giusto compresso se volessi andar a lavoro con la tua e-bike ma senza sudare.

In fase d’acquisto ti consigliamo di prendere in considerazione la tua priorità: di quanta spinta hai realmente bisogno? Molti (alle prime armi e più esperti), pensano ancora che avere il motore più potente sia essenziale.

In realtà non è così (a meno che tu non voglia fare delle gare clandestine di bici elettriche), perché dovrai pensare al tuo utilizzo quotidiano. Se la usi solo per andare a lavoro e affrontare quelle brevi “salite” di città, anche un motore meno potente potrà fare al caso tuo.

Adesso ti è chiaro come funzionano le bici elettriche e come valutare l’acquisto? Se hai dubbi, commenta e saremo qui per te.