logotype

40 bici, recuperate prima del passaggio oltrefrontiera!
Mercoledì 24 Ottobre 2012 10:29

Alcuni malviventi avevano messo a segno un maxi-colpo nei magazzini dell'Officina Zavarise, in provincia di Treviso, asportando 40 telai, tra cui un prototipo da 12 mila euro e diverse bici di clienti in riparazione, accessori, un furgone e un'auto. L'azienda rischiava di finire nel baratro, dovendo risarcire i clienti e con una perdita di merce per oltre 220mila euro.

L'encomiabile operato dei Carabinieri di Montebelluna ha per permesso di recuperare la refurtiva. Dopo il furto era stato dato l'allarme a livello regionale ed il furgone era stato ritrovato, carico di bici, in un parcheggio di un supermercato a Zelarino, circa la strada percorribile dall'ora del furto ad un'ora di punta.


Il capitano dei Carabinieri che si occupato del caso spiega che il furgone probabilmente stato momentaneamente abbandonato perch chi aveva fatto il colpo abitava nella zona, o aspettava che arrivasse il buio per trasferire la refurtiva in un mezzo pulito, quello da usare poi per il trasferimento allestero o in un altro luogo dove smontare tutti i telai.


Sono stati svolti accertamenti scientifici sulla merce dai Carabinieri di Mestre, per cercare di trovare una traccia utile a identificare i ladri e capire se si tratta di una banda organizzata e specializzata in questo tipo di furti.

Articolo su "La tribuna" di Treviso.

Un grazie a Davide di CicloImprese

 

Aggiungi commento

Il commento sar pubblicato solo dopo una verifica automatica dell'indirizzo email. Se non fosse pubblicato entro 24h contattaci.


Codice di sicurezza
Aggiorna

Cliccando su Invia dichiaro di accettare e di aver preso visione della seguente informativa sulla privacy.