logotype

In Romania le biciclette Cobran sono diventate richiestissime e famosissime, se ne vedono molte in giro. Il problema che il titolare del marchio non ne hai venduta una a Bucarest! Chiss come ci sono arrivate...

 
Bel "giro" a Padova

Padova, la citt degli studenti. Con un fiorente mercato di bici rubate a cielo aperto, concentrato nelle zone ad alta presenza studentesca. Se ne occupato il quotidiano "Il Mattino", in questo articolo.

 
Firenze... no comment!

Micro-reportage da quel di Firenze: la quantit di bicicette in giro, soprattutto in centro, notevole. Non si pu dire altrettanto degli stalli, sono pochi e sovraffolati. Le via spesso sono piccole e mancano ringhiere o pali di segnali stradali a cui assicurare le bici. Se ne vede qualcuna assicurata a qualche inferriata, ma sono rarit; la maggior parte appoggiata per strada legata a s stessa, neanche troppo bene (magari solo la ruota posteriore tipo motorino...). Non raro imbattersi in ammassi di bici come questo, dove dietro si possono notare bici legate solo a s stesse:

Rastrelliera Firenze

oppure in casi di evidente sbadataggine come quest'altro (questa si ruba al massimo in 10 secondi: la catena fatta girare solo intorno al tubo sella, basta sfilarla e la bici rubata...):

Bici legata male

Fiorentini: occhio! Legate sempre le bici come si deve ( indicato nei "consigli" in home page), a costo di fare qualche metro in pi a piedi!

 
Sparite 30 bici da corsa al Giro del Friuli, squadra costretta al ritiro

Dopo il maxi-furto alla Pinarello, ecco un'altra triste notizia che arriva dal panorama delle corse. Due albergatori che custodivano in locali magazzino delle loro strutture 30 biciclette degli stranieri partecipanti al Giro del Friuli (una gara under 23) ne hanno infatti denunciato il furto, per un valore totale di circa 200 mila euro.

 
Maxi furto alla Pinarello

Logo pinarelloAlcuni ignoti professionisti ben organizzati hanno razziato dallo stabilimento dello storico costruttore Pinarello 120 teai ed 80 bici complete per un valore complessivo di circa 450 mila euro.

Nella notte, dopo aver manomesso il cancello, hanno parcheggiato in una zona retrostante i magazzini un camion. Dopodich sono riusciti ad accedere ai magazzini dal lucernario e ad asportare quell'impressionante numero di bici senza che i metronotte se ne accorgessero, probabilmente calandole dal tetto con alcune funi. Le indagini sono condotte dai Carabinieri di Treviso.

QUI L'ARTICOLO DEL CORRIERE DELLA SERA - VENETO

 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>