logotype

Rastrelliere...Verona!
Martedì 08 Novembre 2011 11:15

Dove legate solitamente la vostra bici? Pali di segnali stradali, cancellate, ringhiere, lampioni (se avete la catena abbastanza lunga)... e ogni tanto anche alle rastrelliere, quando si trovano e sono libere.

Ma sono davvero sicure? Dipende dalla tipologia.

- Standard basse a terra

difficile legare il telaio al sostegno fisso, spesso si lega o una sola ruota alla rastrelliera, con il rischio che i ladri portino via il resto della bici, o il telaio e la ruota tra di loro ma non alla rastrelliera, e in questo caso i ladri portano via tutto! Servirebbero quindi due catene, belle lunghe e resistenti. Inoltre se le bici sono vicine anche scomodo e difficoltoso legare/slegare la propria due ruote.

- Archetti senza sostegno per le ruote.

Qui la bici pu essere legata in maniera pi sicura, potendo legare pi o meno comodamente con un solo lucchetto telaio e ruota alla struttura fissa. E' scomodo in quando la bici non viene sostenuta da nulla, pu cadere e rovinarsi facilmente.

- A spirale

Dipende da come vengono costruite, solitamente sono un buon compromesso. Spesso per sono troppo sottili e rendono le bici instabili


Bisognava unire i punti di forza di questi supporti ed eliminare quelli negativi. Ci siamo subito messi a disegnare un nuovo modello di rastrelliera ma poi abbiamo trovato il...

"MODELLO VERONA"

Sono delle rastrelliere progettate da una commissione appositamente costituita e formata dallUfficio Biciclette del Comune di Verona, da un rappresentante del Centro di Responsabilit Strade Giardini Arredo Urbano, sempre del Comune di Verona, da un rappresentante dellOrdine degli Architetti e da uno dellassociazione Fiab-Amici della Bicicletta (la Sovrintendenza, invitata, non ha potuto partecipare).

Le sue caratteristiche:

  • E' sicuro in quanto molto robusto e consente di fissare il lucchetto ad una altezza di 50/70 cm da terra (senza doversi abbassare o sporcare con la ruota) fissando alla rastrelliera sia il telaio della bici che la ruota anteriore.

  • E adattabile a tutte le tipologie di biciclette, dalla mountain-bike alla vecchia"graziella", alla bici del cicloturista con borse da viaggio e soprattutto alle bici con cestini.

  • Parcheggio comodo ed ordinato delle biciclette, ingombro contenuto, linea gradevole
  • E' modulare, cos da consentire la facile sostituzione di eventuali elementi danneggiati.

CLICCA QUI PER APRIRE IL PDF UFFICIALE DEL COMUNE DI VERONA CON LE FOTO

Speriamo che questo modello di rastrelliera, o altre di tipologie simili vengano adottate in molti comuni italiani. L'articolo in cui abbiamo trovato questo modello di rastrelliera datato 2004, nonostante tutto cercheremo di attivarci per diffondere questo modello.

A Milano sono gi state viste e gradualmente adottate, seguir un articolo.

Se lavori negli uffici del Comune della tua citt e/o hai modo di sostenere questo progetto, oppure sei semplicemente interessato all'acquisto per la tua abitazione o azienda contattaci Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.


 

Aggiungi commento

Il commento sar pubblicato solo dopo una verifica automatica dell'indirizzo email. Se non fosse pubblicato entro 24h contattaci.


Codice di sicurezza
Aggiorna

Cliccando su Invia dichiaro di accettare e di aver preso visione della seguente informativa sulla privacy.